Loading…

COMUNICAZIONE DI SENSO E CONTENUTI
(e non di immagine)

C’è chi erroneamente pensa che la comunicazione la faccia l’immagine. E molti nostri colleghi hanno contribuito alla diffusione di questo pregiudizio. E così continua a imperversare molta vuota pubblicità, in cui si perde completamente il rapporto di congruenza tra prodotto e messaggio.
Punto a capo in questa battaglia è in totale controtendenza: noi non siamo creatori di belle quanto effimere tappezzerie, o di forme esteticamente seducenti ma prive di contenuti.
Il nostro primo compito di comunicatori è quello di comprendere gli obiettivi e le esigenze del committente e trasformarli in strategie di comunicazione efficaci.
In poche parole, dare un senso, una direzione, un significato e un indirizzo comunicativo alle informazioni che ci vengono fornite
Le prime vere domande che ci poniamo sono: che cosa vogliamo comunicare? In che modo? Con quale linguaggio?
Una buona comunicazione è prima di tutto una buona argomentazione che conduce il nostro destinatario a condividere e fare propria un’idea, un prodotto, un’iniziativa.
Il nostro modo di conquistarlo passa attraverso un delicato mix di messaggio, immagine ed emozione: vogliamo rivolgerci al suo cervello e ai suoi sensi, non soltanto ai suoi occhi.